top of page

#street/bolognalmuro

>Bolognaalmuro [10 settembre 2011]

<Bologna al Muro> è una giornata di interventi artistici e musicali ispirati alle scritte dell'archivio di Maria Paola Landini che a partire dal 2007 ha raccolto migliaia di immagini di scritte e disegni dei muri bolognesi. Con Bologna al muro Serendippo ha scelto di documentare e intervenire pubblicamente e di instaurare un dialogo pubblico tra i cittadini <sul corpo di quella che dovrebbe essere come una donna amata e rispettata, anche se solo desiderata: la città>.

<Bologna al Muro> è una tavola rotonda per iniziare una riflessione sulla pratica della scrittura murale e tentare di rispondere ad alcune domande:

- le centinaia di frasi che quotidianamente ci interpellano dai muri dicono qualcosa sulla città e su alcune delle comunità che la abitano?

- è possibile far convivere queste pratiche di scrittura con il rispetto dello spazio urbano, in particolare con gli edifici storici?

- la creazione di spazi appositi potrebbe essere una soluzione?

- esiste un punto di vista storico sul fenomeno della scrittura murale?

- che relazione esiste fra scritte, graffiti e tag?

DOVE Vicolo de' facchini

Dopo Bolognalmuro, vicolo de' facchini è diventata una importante tappa per la street art bolognese. Nel vicolo infatti si possono trovare interventi sulle serrande e sui muri di arturo, francesca bellussi, andrea bruno, francesco cattani, cyop e kaf, distruggi la loggia, erik fresh 78, eric e moe, folska, amalia mora, MP5, opiemme, valentina paci, cristina portolano, arianna vairo

  • YouTube
  • Facebook
  • Instagram
  • Twitter
bottom of page