top of page

only online

> City on mars [da 27 settembre 2023 solo online]

<city on mars>  2023 è SopraTutto: una selezione di fotografie tratte dall’archivio Landini e dedicate alle gru.

Strumento di lavoro, oggetto di design, un equilibrio tra arte, arredamento e funzionalità che crea tensione e interesse negli occhi di chi la vive e di chi la osserva. La simbiosi di questi elementi va ben al di là delle combinazioni piacevoli e funzionali che si vedono un po' dappertutto, e apre gli occhi a nuovi significati che esaltano la bellezza. Gli spazi più belli sono originali, unici e vivibili.


Da mercoledì 27 settembre 2023: ​

 

LUOGHI E PERSONE
> fotografia = sopraTutto  (maria paola landini).

> City on mars [26 settembre - 31 ottobre 2022]

<city on mars> 'non ce ne frega un TUBO' diffonde in città una particolare visione del design che mira a riportarlo alle sue origini e ad avvicinarlo alle persone.
Ogni oggetto di uso quotidiano progettato come funzionale alle attività umane è da intendersi come un oggetto di design. Il termine, che nel linguaggio comune ha assunto un'accezione “elitaria”, nel suo significato più semplice rappresenta la progettazione di prodotti che riescono a semplificare ed accompagnare le attività umane.
<city on mars> restituisce alla parola design la semplicità connaturata nella sua storia e l’umanità che c’è nel disegno, nella progettazione, nella produzione e nell’uso di ogni oggetto.
il percorso di quest’anno è articolato in 3 mostre dedicate ai ‘tubi’ ed è accompagnato da una colonna sonora che declama TUBERIE del futurista FARFA.

[tubi d’acqua d’aria di gas | di scolo di scarico di scappamento | di gres di terracotta di cemento | di vetro di gomma d’ebanite | tubi di tutta la merceologia | tubi del closet del sentimento | tubi della stufa e della noia | tubi tunnel avidi di ferrovia | tubi del tormento e della gioia | tubi di tutti i metalli | tubi dei guanti gialli | tubi idranti dei pompieri | lancianti cubi d’acqua fresca | per calmare il calore delle fiamme | tubi delle stilografiche | colanti il pensiero | nero come l’umore | rosso come l’amore | tubi di pressione sanguigna | tubi digerenti | pei valzer lenti della digestione | tubi di budella | per la tarantella | delle smorfie viscerali | tubi aggrovigliati di seni | tubi genitali e verginali | tubi di camini d’officine | di piroscafi di locomotive | con seme di fumo | dimostranti la nullità | della voluttà | tubi delle panche dei giardini | profumati dai gelsomini | tubi per tutti gli usi | tubi per tutti gli abusi | tubi di latteria curvati | a mano che ghermisce | cui l’acqua espulsa | prolunga le dita | tubi di canne di grondaie di bocchini | tubi bergmann | tubi togni tubi mannesmann | tubi di tutte le macchine | tubi di tutti i motori | tubi dei gambi dei fiori | tubi dei fucili e dei cannoni | pel cambio rapido delle generazioni | tubi ossi buchi dei polli | che furono pasciuti e satolli | tubi dei nasi infreddoliti | tubi dei cuori inteneriti | tubi dei cannocchiali | che nelle notti belle | si riempiono di stelle | tubi d’organi e d’argani | tubi d’istrumenti musicali | picchianti col fiato | sui timpani degli orecchi | motivi stravecchi | tubi turati e sturati | tubi nominati e innominati | tubi d’ogni specie e d’ogni tipo | tubi d’ogni spessore e dimensione | tubi ritti e a gomito acuto | tubi in sempiterna operazione | di masturbazione | del proprio contenuto | tubi di presa | di discesa | di salita | tutti in fregola universale | ogni tubo un cordone ombellicale | che lega che salda alla vita | tubi scroscianti e silenti | io sono il vostro cantore | sono un incantatore di serpenti]

i tubi, presenti in ogni progetto e costruzione, fatti di qualsiasi tipo di materiale, racchiudono nella loro semplicità l’essenza del design. estetica, funzionalità, ergonomia e riproducibilità fanno del tubo un elemento fondamentale nella progettazione di qualsiasi tipo di prodotto industriale.

LUOGHI E PERSONE
> 26 settembre piazza della costituzione [biglietteria tper]_fotografia = tubi (maria paola landini).

>  29 settembre via delle lame = tubi o not to be? [mostra diffusa]: i tubi di via delle lame fanno mostra di se.
>  29 settembre via delle lame 113 a/b ore 18-22 [parafarmacia alkemia] tubi  (maria paola landini) + design condiviso°

°design condiviso = una mostra con lo scopo di mettere in luce un nuovo modo di concepire l'auto progettazione sfruttando gli strumenti tecnologici portati dall'industria 4.0. Il design diventa di tutti creando un unicum tra fruitore e progettista. manifat-tura additiva, open source come democratizzazione metodolo-gica per un design sostenibile, circolare e condiviso.
In mostra una selezione di progetti a cura di raffaele marra con prodotti di ludovico d'oro, loris d'ascenzo, raffaele marra, edoardo maccari, ali zinati.
durante la serata, design condiviso con stampante a filamento in funzione.

> City on Mars 23-28 settembre 2019

City on Mars è un percorso a cura di Serendippo che porta tra le strade di Bologna una particolare visione di design che mira a riportarlo alle sue origini e ad avvicinarlo alle persone. Il percorso interdisciplinare è articolato in 4 mostre fotografiche, 2 mostre di progetti realizzati da studenti dell’Accademia di Belle Arti di Bologna e installazioni diffuse di storia del design.

Abitare, lavorare, fare, partecipare, progettare, appartenere al luogo/città. La mostra Bauhaus_out che attraversa spazi pubblici e privati compresi tra il Baraccano e il parco della Montagnola, con istallazioni diffuse di storia del design, è stata realizzata in collaborazione e con il contributo del Quartiere Santo Stefano.

​LUOGHI E PERSONE

> via delle lame 113 a/b [parafarmacia alkemia]_design + fotografia = kokedama (miguel carrasco) – reckless (guido calamosca) – shadow pocket (alessandro galletti + simone mattioli);

> via delle lame 79_fotografia = lunapark. vita nomade di lusso (guido calamosca);

> via delle lame/via marconi [biglietteria tper]_fotografia = tperildesign_deposito (francesco merini);

> via rizzoli 4 [ex biglietteria tper]_fotografia = go to the mirror! (maria paola landini);

> via IV novembre [ottagono tper]_fotografia = life on mars (guido calamosca + maria paola landini + raffaele marra);> dal baraccano al parco della montagnola = Bauhaus_out installazioni diffuse di storia del design;

> via delle moline 1c [matta e goldoni]_design = to be (celeste calvanese + michela badiali);

> piazza della costituzione [biglietteria tper]_fotografia = life on mars (guido calamosca + maria paola landini + raffaele marra).

> City on mars [25-29 settembre 2018]

<city on mars> è un percorso che attraversa strade, piazze e interni bolognesi a cura di Serendippo in collaborazione con Tper, Fruit Exhibition e alcuni studenti dell’Accademia di Belle Arti di Bologna.

<city on mars> diffonde in città una particolare visione del design che mira a riportarlo alle sue origini  e ad avvicinarlo alle persone.

Ogni oggetto di uso quotidiano progettato come funzionale alle attività umane è da intendersi come un oggetto di design. Il termine, che nel linguaggio comune ha assunto una accezione “elitaria”, nel suo significato più semplice e originario infatti rap-presenta la progettazione di prodotti che riescono a semplifi-care le attività umane.

<city on mars> prova a restituire alla parola design la semplicità connaturata nella sua storia e l’umanità che c’è nella proget-tazione, nella produzione e nell’uso di ogni oggetto. Il titolo delle mostra ricorda quello della canzone <Life on mars> di David Bowie in cui l’autore  a fronte di una serie di superfi-cialità quotidiane, noiose e retoriche come potrebbero  essere gli oggetti di design qualora visti esclusivamente dal loro lato estetico e effimero si pone una domanda provocatoria e apparentemente fuori contesto - c’è vita su marte? - al fine di riportare il pubblico ad una curiosità più essenziale e dalle vedute più ampie.​

LUOGHI E PERSONE​

> via delle lame 113 a/b [alkemia]_design+fotografia

kokedama (miguel carrasco) 

golden memories (guido calamosca)

slight (edoardo maccari)

> via delle lame 57 h [follie]_fotografia

super trouper (sonia romani)​

> via delle lame/via marconi [ex biglietteria tper]_design

quantoselatiranoquellichediconodesign (serendippo)​

> via delle moline 12a [la ferramenta]_design

maniglie impossibili (marta finotti)

> via delle moline 1c [matta e goldoni]_design

pono (raffaele marra)​

b-organizer (francesca velleca+singh kaur harverinder)​

> via delle belle arti 11b [pasticceria dell’arte]_fotografia

like a prayer (sonia romani)

> piazza verdi [teatro comunale/BDW market]_design

edizioni originali in mostra c/o bookshop a cura di Fruit Exhibition​

> piazza della costituzione [biglietteria tper]_fotografia

life on mars (maria paola landini)​​

bottom of page